Piero Zuffi

zuffi011

Pietro Zuffi è stato il più estroso e geniale scenografo scaligero degli anni 1950/60. In quel periodo instaurò un vero e proprio sodalizio artistico con Franco Enriquez e Margherita Wallmann, memorabile fu  la rappresentazione dell’Alceste di Gluck interpretato da Maria Callas sotto la direzione di Carlo Maria Giulini.

Pietro Zuffi nacque a Imola il 28 aprile 1919, si formò all’Accademia di Belle Arti di Firenze e iniziò la carriera mettendo in scena alcuni spettacoli a Bari. Dal 1948 al 1952 visse a Parigi dove dipinse ispirandosi all’arte di Picasso e Braque.

Nel 1953 si trasferì a Milano, negli stessi anni decorò il salone delle feste dell’Andrea Doria il transatlantico affondato nel 1956 davanti alle coste statunitensi.

Dopo aver lavorato  al  Piccolo Teatro con Giorgio Strheler nella rappresentazione di Macbeth e Giulio Cesare,  approdò alla Scala dove allestì dodici spettacoli. Nel teatro di prosa collaborò con vari registi: Giorgio Albertazzi, Sandro Bolchi, Salvo Randone, disegnò anche scenografie per film di Michelangelo Antonioni, Federico Fellini, Roberto Rossellini.

Dal 1987 uscì di scena isolandosi sempre più nella sua casa romana fino al settembre 2006, quando mise fine tragicamente alla sua vita.

Pittore, decoratore, scenografo, costumista, regista, anticonformista aperto alle novità, può considerarsi quasi anticipatore delle visionarie sperimentazioni di Luca Ronconi.

 

D M

 

A proposito di admin