Incontri sulla Dislessia

image4580Dislessia, discalculia, disgrafia, disortografia sono oggi “parole” ben conosciute dai docenti, ma anche da tanti genitori i cui figli hanno Disturbi Specifici di Apprendimento.

Fino a non molto tempo fa questi bambini, questi ragazzi venivano definiti svogliati, non interessati, non attenti e i genitori si sentivano dire: “…Suo figlio è intelligente ma non si applica, non studia, disturba in classe…”

Oggi la scienza ha fatto progressi notevoli e ha scoperto che queste difficoltà non derivano dalla poca voglia di studiare, ma sono di origine neuropsicologica e ha affinato strumenti per fare diagnosi specifiche e dare suggerimenti a genitori e docenti su come intervenire.

Il Ministero della Pubblica Istruzione ha cominciato a parlarne ufficialmente solo nel 2004 con Circolari specifiche che introducevano la possibilità di personalizzare la didattica , di adottare strumenti compensativi e modalità di  valutazione specifica. Nel 2010 il Parlamento ha approvato  la Legge n. 170/2010 “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”

Cosa è cambiato da allora nel percorso scolastico e nella vita di bambine e bambini il cui numero è andato crescendo soprattutto nella Scuola Secondaria di primo e secondo grado

Cosa fare per migliorare le competenze di base di queste ragazze e di questi ragazzi  e rendere la Scuola un luogo di apprendimento più sereno e gratificante?

Cosa fare come genitori?  Cosa fare come insegnanti?

L’Auser Volontariato Imola, per dare una risposta a queste e ad altre domande sul tema organizza con la collaborazione dell’Associazione OLTREMODO due incontri

Giovedì 1 Dicembre 2016 dalle ore 18,00 alle ore 20,00

Presso la sala multimediale Istituto IC7 via Vivaldi 76

Giovedì 15 Dicembre 2016 dalle ore 20,30 alle ore 22,00

Presso l’Aula Magna dell’Istituto Paolini- Cassiano ingresso via Boccaccio

rivolta soprattutto a genitori e docenti di ogni ordine di scuola.

La partecipazione è gratuita

 

A proposito di admin